ASCOLI PICENO – Tragedia sfiorata nel carcere di Ascoli. Un 35enne detenuto ha provato togliersi la vita impiccandosi con un lenzuolo. Provvidenziale l’intervento degli agenti penitenziari avvisati dagli altri carcerati.

L’uomo aveva in tasca una lettera da inviare a un giudice del Tribunale dove chiedeva di essere rilasciato in attesa di andare, dal primo marzo, in una comunità per il recupero dei tossicodipendenti.

La sua richiesta era stata respinta perché il detenuto per altre due volte aveva evaso i domiciliari e compiuto dei reati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 189 volte, 1 oggi)