OFFIDA – A caratterizzare il Carnevale offidano è la manifestazione de “Lu Bov Fint”, consistente in una farsesca caccia ad un bue oggi finto, ieri vero.
Si tratta di una manifestazione che, nonostante l’incalzare dei tempi moderni e l’industrializzazione del divertimento, conserva integra la propria identità, mantenendo una sana impronta di creatività popolare.

Nell’attuale struttura del Carnevale, essa si inserisce tra i veglionissimi d’apertura, il giovedì grasso e i vari carnasciali che terminano con lo spegnersi dell’ultima favilla dei resti dei “Vlurd”.

Tantissimi i partecipanti, per una festa che coinvolge Offida ma non solo. In tanti vengono dalla provincia e anche dal vicino Abruzzo per assistere a questa divertente e storica manifestazione.

Unica nota negativa, il ferimento di una ragazza scivolata da un piccolo dirupo. Fortunatamente ha riportato soltanto ferite lievi. Vigili del Fuoco, 118 e forze dell’ordine sono intervenute nel soccorso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.180 volte, 1 oggi)