ASCOLI PICENO – La Provincia comunica che la Regione Marche, con Decreto n. 81/SIM del 12/02/2015, ha ulteriormente posticipato la data di presentazione della domanda per il bando “Interventi a supporto del re-inserimento di disoccupati over 30 attraverso tirocini formativi”, fissando il primo giorno utile per la consegna della documentazione richiesta al 9 marzo anziché, come previsto, a lunedì 16 febbraio.

Mentre il termine ultimo di adesione slitta all’11 maggio salvo esaurimento dei fondi previsti. Non è la prima volta che la Regione, che ha la titolarità del bando, assume la decisione di rinviare la data di presentazione a causa delle difficoltà tecniche nell’acquisizione della certificazione Isee da parte degli interessati in base alle procedure entrate in vigore dal primo gennaio 2015.

Con tale documento, la Regione ha precisato inoltre che “configurandosi l’iniziativa come azione di politica attiva del lavoro e non come prestazione sociale agevolata, ai fini della documentazione Isee da presentare, si ribadisce che non potrà essere accolta, in sostituzione della prevista certificazione Isee, la Dsu (Dichiarazione Sostitutiva Unica) “.

La stessa Regione ricorda infine che “al fine di favorire e agevolare l’iter di presentazione delle domande di partecipazione da parte degli interessati, la domanda di partecipazione potrà essere accolta e protocollata, a condizione che sia corredata con tutta la seguente documentazione, richiesta dall’Avviso Pubblico: dichiarazione di disponibilità del soggetto ospitante, curriculum tutor soggetto ospitante, copia del documento d’identità dei firmatari dei documenti allegati e certificazione Isee del richiedente”. Naturalmente, tutta la documentazione dovrà essere debitamente compilata in ogni sua parte e sottoscritta dove previsto.

“Da parte propria l’Amministrazione Provinciale, presso i cui Centri per l’impegno di Ascoli e San Benedetto viene raccolta la documentazione impegnando con grande attenzione e sensibilità gli uffici preposti, auspica vivamente – evidenziano il Presidente Paolo D’Erasmo e il Consigliere Sergio Corradetti – che non siano più necessari ulteriori rinvii per questo intervento di inserimento lavorativo e che la nuova data stabilità dalla Regione Marche sia finalmente quella definitiva evitando disagi e comprensibile disappunto. In considerazione infatti della grave crisi economica e occupazionale che il Piceno affronta in maniera particolare e con grande sofferenza questa misura, seppure limitata nel numero delle borse lavoro messe a disposizione (n.90),  ha destato enorme attesa tra la comunità e  costituisce per numerosi utenti un segnale di speranza e di concreto sostegno”.

Gli uffici provinciali restano a disposizione degli interessati per ogni chiarimento o delucidazione. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai seguenti numeri: 0736.277459 – 0736.277485 – 0736277440 (CIOF AP) – 07357667200 (CIOF SBT). Sito della Regione: www.istruzioneformazionelavoro.marche.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 170 volte, 1 oggi)