MARINO DEL TRONTO – Purtroppo il responso effettuato dal personale medico dell’ospedale Torrette di Ancona è negativo. E’ stata dichiarata la morte cerebrale per il detenuto di Castel di Lama trovato privo di sensi e con una grave lesione al cervello. La famiglia del carcerato ha deciso per l’espianto degli organi.

Si attende l’esito dell’autopsia per chiarire la causa effettiva della morte cerebrale. La Procura va avanti con le indagini per verificare se ci sia stata un’aggressione da parte di altri detenuti.

Potrebbe essere indagato un tunisino, compagno di cella del detenuto, che secondo indiscrezioni avrebbe spinto a terra il lamense.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 588 volte, 1 oggi)