ASCOLI PICENO – La sconfitta di Prato è costata cara all’Ascoli, agguantato dal Teramo al primo posto del girone B di Lega Pro le due formazioni sono appaiate a quota 47 punti, la Reggiana è a soli tre punti e i bianconeri non si possono permettere un altro passo falso, a 43  punti il Pisa che nel mercato invernale si è rinforzato e sfiderà i bianconeri la settimana prossima nell’anticipo serale  di venerdì 27 febbraio.

La gara di andata tra le due formazioni terminò 1 a 0 per i bianconeri con gol di Perez, il match in programma domani  alle ore 15 al Del Duca, vedrà un Savona rimaneggiato che arriva in terra ascolana senza tre pedine fondamentali, Ficagna e Giovinco out per infortunio, entrambi arrivati durante il mercato di riparazione,  la cui assenza si somma a quella dello squalificato Marconi. Il Savona è una squadra ben diversa da quella vista nel girone di andata, dodici nuovi innesti e  partenze importanti. Emozionato il mister dei liguri il grande ex Antonio Aloisi nel sito ufficiale ha dichiarato: “Il mio passato ad Ascoli? Sicuramente quando salirò l’ultimo gradino del tunnel che porta fuori dagli spogliatoi l’emozione sarà tanta, ma dopo in campo il pensiero sarà solo per il Savona. 

Aloisi indimenticabile ex cresciuto nell’Asc0li esordendo  inizialmente gcome attaccante prima di essere trasformato in difensore centrale da Eugenio Bersellini. Esordì coi bianconeri in in serie A nella stagione 87/88 nella gara tra  in Ascoli-Inter che terminò 2-1 per i bianconeri. Rimase in bianconero fino al 1992 per poi tornare ad indossare la casacca a striscie bianconere dal 98 al 2001, dal 2011 al 2013 ha anche allenato gli Allievi nazionali prima e la Primavera poi del settore giovanile dell’Ascoli Calcio.

Mister Petrone invece carica i suoi: “Col Savona è una gara da vincere ad ogni costo perché da domani inizia il blocco finale di partite che ci porterà alla fine della stagione; vincere domani significa per noi continuare a sognare. So che per Aloisi sarà una partita particolare perché è stato una bandiera dell’Ascoli Calcio; proprio per questo gli auguro, a partire da  dopo la gara di domani,  di vincere quante più partite possibili centrando l’obiettivo salvezza. Abbiamo preparato bene la sfida col Savona, conosco tutti i  giocatori, da Scarpini a De Martis, da Giovinco a De Virdis, ma al di là di questo voglio vedere la squadra giocare come sa, senza pensare alla classifica. Il Savona ultimamente si sta difendendo abbastanza bene, chiuderanno gli spazi, noi dovremo essere pazienti e metterli sotto pressione. Neanche domani fra infortuni e squalifiche saremo al completo, ma ormai è così da tante settimane e, nonostante in questa categoria non si “regalino” a nessuno 5-6 elementi importanti, siamo ancora al primo posto”.

La società ligure inoltre ha smentito quanto apparso sui giornali in settimana riguardo la questione pagamento stipendi, ribadendo che entro la prossima settimana verranno saldati stipendi e contributi per i contratti regolarmente depositati, e sulla cessione della società:”La società si trova peraltro nella spiacevole situazione di dover smentire categoricamente quanto apparso oggi su un organo di stampa, secondo cui Marco Barghigiani ed Enrico Ceniccola abbiano un diritto di prelazione per l’acquisto a fine stagione del Savona Fbc. Barghigiani è esclusivamente dirigente responsabile della gestione tecnica e Ceniccola consulente di mercato. Proposte di acquisto di quote del Savona Fbc saranno ovviamente valutate dalla proprietà per il bene della società biancoblù. “.Questo quanto apparso nel sito web.

Sicuramente una settimana difficile per i liguri, tra i bianconeri è tornato ad allenarsi Pietro Tripoli e forse lo rivedremo in campo, sono diciannove i convocati nel Savona per la trasferta ascolna : Addario, Antonelli, Bramati, Cabeccia, Carta, D’ Amico, Eguelfi, Demartis, Frugoli, Galimberti, Gemignani, Giorgione, Marchetti, Morosini, Munarini, Rossini, Scappini,  Speranza, Taddei.

Probabile  formazione ASCOLI (4-2-3-1): Lanni; Nardini, Mori, Pelagatti, Dell’Orco; Pirrone, Altobelli; Mustacchio, Grassi, Tripoli; Perez. Allenatore: Petrone

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 259 volte, 1 oggi)