ASCOLI PICENO – Stavolta siamo al vandalismo. Leo Perez, giocatore dell’Ascoli accusato di aver fatto il saluto romano ai tifosi dell’Ascoli e oggetto di una forte polemica da parte dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia cittadina, torna – stavolta senza suoi meriti o demeriti – al centro delle cronache cittadine.

Vandali hanno infatti imbrattato l’indicazione “Largo delle Partigiane Picene”, inaugurato lo scorso mese di giugno dalla presidente della Camera Laura Boldrini in ricordo dei 70 anni della Liberazione di Ascoli. Gli ignoti l’hanno ridenominata “Piazza Leo Perez”. Contenti loro…

In una nota Valentina Bellini  del Partito Democratico esprime il suo sdegno. “Gesto di insulto e di disprezzo beffardo nei confronti di chi ha salvaguardato il nostro Paese dalle barbarie di una dittatura. Sui simboli delle Repubblica, sulla nostra Storia non si scherza e non si minimizza”.

AGGIORNAMENTO: il cartello è stato immediatamente pulito dalla Protezione Civile di Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)