ASCOLI PICENO – Le donne con la loro forza, coraggio e lungimiranza hanno raggiunto obiettivi sociali, politici ed economici, ma ancora oggi lottano contro forme di discriminazione e violenza.
La ricorrenza dell’8 marzo diventa motivo di riflessione e discussione senza far mancare un tocco di creatività che è proprio del mondo femminile.

Venerdì 6 marzo, l’associazione Fnp Cisl Marche e Coordinamenti Donne Fnp Cisl Ascoli Piceno-San Benedetto del Tronto-Fermo, aprirà le tre giornate dedicate alle donne con “Cura e famiglia. Ruoli esclusivamente femminili?”, proseguiranno nella giornata di sabato 7 marzo con il convegno “Dolore al femminile, un viaggio tra corpo e psiche” che vedrà l’intervento di diversi medici specialisti con introduzione all’argomento della prof.ssa Donatella Ferretti “L’esperienza del dolore nella filosofia”.
Domenica 8 marzo, giornata conclusiva, si terrà la “vetrina delle associazioni femminili”, una serie di presentazioni legate alle attività che esse esercitano nella città. Parteciperanno: I.O.M. Ascoli Piceno Onlus, HOZHO, Agirelibere, Realtà Donna, Soroptimist International, Banca del Tempo e Commissione Provinciale Pari Opportunità.
Non mancherà il tocco creativo che caratterizza l’indole femminile con le esposizioni di manufatti realizzati a mano delle associazioni Picus, IOM, Ada e Anteas.
La mimosa, il fiore simbolo della giornata della donna, venne distribuito per la prima volta durante i festeggiamenti dell’8 marzo 1946 e tutt’ora è usato per rendere omaggio alle donne, vivaci come il giallo dei suoi fiori e forti come la robustezza dei suoi rami.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 234 volte, 1 oggi)