ANCONA – L’assemblea dei piccoli Comuni, convocata per il rinnovo degli organismi regionali dell’Anci regionale, ha riconfermato all’unanimità, Roberto De Angelis, coordinatore dei piccoli Comuni delle Marche. L’assemblea, presieduta dal presidente Anci Marche Maurizio Mangialardi, si è svolta venerdì 6 marzo  presso la Sala Conferenza della Mole Vanvitelliana di Ancona, alla presenza straordinaria del Presidente Anci Piero Fassino.

Roberto De Angelis è sindaco del Comune di Cossignano, rieletto al terzo mandato consecutivo nel giugno del 2014 con un grande consenso. Nel suo percorso politico amministrativo ha ricoperto prestigiosi incarichi tra cui quello di coordinatore regionale dei giovani amministratori, componente del Comitato d’Intesa e membro del Consiglio delle Autonomie locali (Cal). Dal 2010 è coordinatore regionale dei piccoli comuni e attualmente è anche consigliere provinciale oltre che rappresentante dell’Osservatorio regionale per il riordino delle funzioni delle Province. Molti suoi colleghi hanno già avuto modo di sperimentare, dentro una funzione di notevole responsabilità, le sue capacità di ascolto e di dialogo, di analisi e di sintesi, la competenza e la passione che generosamente ha messo al servizio della nobile causa delle piccole comunità, testimoni e protagoniste di una profonda trasformazione del modo di essere dell’amministrazione locale, che necessita di un grande e coraggioso sforzo di rinnovamento della cultura amministrativa, in un quadro di rinnovate difficoltà.

All’Assemblea regionale dei piccoli Comuni hanno partecipano i Comuni associati con popolazione fino a cinquemila abitanti (nelle Marche sono 170 su 236) e i Presidenti delle Unioni di comuni e delle Unioni montane. Secondo il prospetto provvisorio in corso di aggiornamento 10 sono le Unioni di comuni costituitesi nelle Marche (54 i comuni coinvolti) mentre 8 sono le unioni montane formatesi a seguito della Legge regionale 11 novembre 2013, n. 35 “Norme in materia di Unioni montane e di esercizio associato delle funzioni dei Comuni montani” (77 i comuni coinvolti). Dopo l’Abruzzo la Regione Marche può vantare nell’Italia centrale, la percentuale più alta di comuni sotto i 5 mila abitanti.

Il coordinatore, insieme al coordinamento composto da 10 legali rappresentanti di piccoli comuni e 5 Presidenti di Unioni Comunali, si occuperanno delle tematiche peculiari, sotto il profilo istituzionale ed organizzativo, dei piccoli Comuni. Il coordinatore Roberto De Angelis continuerà a partecipare di diritto al Consiglio Direttivo e ai lavori dell’Anci nazionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 366 volte, 1 oggi)