OFFIDA – Si terrà martedì 10 marzo, alle 21 a Offida presso l‘Hotel Caroline, un’assemblea pubblica aperta a tutti per discutere delle trivellazioni per la ricerca d’idrocarburi nella provincia di Ascoli Piceno. In particolare nei comuni di Offida, Acquaviva, Ripatransone, Cossignano, Castorano, Colli del Tronto, Monsampolo, Monteprandone e Spinetoli.

L’assemblea è aperta ai contributi dei cittadini e vedrà la partecipazione di quattro ospiti: il professor Enzo Di Salvatore, docente di diritto costituzionale presso l’Università di Teramo, il dottor Enrico Gagliano (coordinamento nazionale movimenti No Triv), il sindaco di Bellante Mario Di Pietro (insieme ai cittadini e ad altri amministratori locali ha bloccato le trivellazioni nel Teramano) e Augusto De Sanctis (tra i responsabili del Forum sull’Acqua Bene Comune).

Si discuterà dei rischi legati alle trivellazioni per la ricerca d’idrocarburi: dall’inquinamento delle falde acquifere a quello ambientale, passando per la rovina di un territorio votato al turismo e alla produzione agricola di alta qualità, che improvvisamente si ritroverebbe a diventare distretto “strategico” per l’estrazione d’idrocarburi.

“L’assemblea rappresenta un’occasione importante di formazione per gli amministratori locali, perché anch’essi, attraverso gli strumenti di cui dispongono, possano opporsi alle trivellazioni insieme ai cittadini” affermano i membri del comitato No Trivelle nel Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 345 volte, 1 oggi)