ASCOLI PICENO – Il Movimento 5 Stelle Marche, tramite una nota del candidato presidente Gianni Maggi, attacca l’assessore e i dirigenti firmatari del bando regionale “Interventi a supporto del re-inserimento di disoccupati over 30 attraverso l’attivazione di tirocini formativi“ che ha visto centinaia di persone affollare lo sportello del centro dell’impiego della Provincia di Ascoli Piceno. Riportiamo per intero il comunicato stampa:

“Il dirigente “genio “ firmatario del bando per accedere al tirocinio formativo si chiama Fabio Montanini, ed il responsabile del procedimento si chiama Antonio Secchi. A leggere il loro curriculum non è difficile immaginare che non abbiamo mai dovuto affrontare ciò che centinaia di persone in tutta la Regione hanno passato nella giornata di ieri.
E’ vergognoso che, per essere proficuamente inseriti in graduatoria, si sia adottata la modalità “a sportello” ovvero il posizionamento in graduatoria in base alla ricezione “fisica” della domanda… della serie chi tardi arriva male alloggia. Abbiamo visto così tanta gente in cerca di speranza trascorrere notti all’addiaccio pur di non perdere la “postazione” nella fila.
Non sarebbe stato affatto difficile organizzare una diversa modalità di ricezione e stabilire , a parità di condizioni, un criterio oggettivo per formare la graduatoria.
Ma i due geni, in buona compagnia dell’Assessore Lucchetti cui riconosciamo la gravissima responsabilità di non aver saputo gestire altrimenti la cosa, hanno pensato bene di scegliere la modalità che non tiene in alcun modo il rispetto per la dignità delle persone che si trovano nella necessità di lavorare.

Si vergognino tutti e tre.”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 450 volte, 1 oggi)