ASCOLI PICENO –  Gli uomini della Polizia e dei Carabinieri hanno arrestato i complici di Tirja Krijstjan, il cittadino albanese che venne arrestato a San Benedetto dopo una rocambolesca fuga su un’auto rubata.

Gli uomini della Squadra Mobile di Ascoli in collaboraziome con il Commissariato di San  Benedetto erano sulle tracce dei fuggitivi dallo scorso 5 gennaio.

Quella sera, un’auto con tre persone a bordo venne notata da un poliziotto fuori servizio che aveva osservato che l’auto procedeva a bassa velocità con l’intento di compiere un furto qualche abitazione. La stessa auto dei fuggitivi veniva intercettata da una Volante del Commissariato di San Benedetto e ne scaturiva una corsa, con l’auto inseguita anche dai Carabinieri. Nel successivo incidente restava coinvolto un ciclomotore. Il ragazzo alla guida ne è uscito illeso. Dei fuggitivi il solo Krijstian veniva fermati mentre gli altri si dileguarono.

Le successive indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore Piccioni e condotte dalla Squadra Mobile, hanno consentito a Krijstian  e ai due fuggitivi, tre furti in appartamento commessi a Grottammare e Cupra Marittima. L’attività di indagine  durata due mesi ha permesso di ricostruire gli accadimenti di quella sera di gennaio. Ulteriori indagini hanno permesso di far emettere tre ordinanze di custodia cautelare a carico di Tirjia Kristian, Nreca Adrian e Cybi Mariglen per rispondere di furto, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni gravissime. Le ricerche estese nella Capitale hanno permesso di risalire ad un’appartamento di Tor Bella Monaca dove erano nascosti i fuggitivi. Dopo una serie di pedinamenti, si è riuscito a intercettare l’auto in uso ai due albanesi, che dopo un inseguimento, sono stati tratti in arresto.

Contestualmente, le operazioni finalizzate alla cattura, sono state eseguite presso la dimora di Ndreca Adrian. All’atto di ingresso nell’abitazione, Tirja Luan di 24 anni, Shytaj Fation di 29, Pergjeci Nikoll di 36  e Pergjeci Ndrec di 27, alla vista dei poliziotti, hanno tentato la fuga  calandosi dalla grondaia e tentando di allontanarsi dal palzzo ma venivano fermati.

Uno di loro, Pergjeci Ndrec a seguito di accertamenti è risultato latitante dal 2014, per furto continuato, ricettazione e lesioni personali. Il Questore Giuseppe Fiore esprime soddisfazione, sottolineando come “tutto il sistema Polizia di Stato crea le condizioni per arrivare a risultati utili. E’ stata colpita una banda di ladri ben addestrati”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 242 volte, 1 oggi)