ASCOLI PICENO – Il segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Davide Falcioni, critica il Partito Democratico e in particolar modo il deputato Luciano Agostini, a causa dell’introduzione dell’Imu agricola: “L’introduzione dell’Imu agricola concorre alla copertura del bonus di 80 euro, l’ha ammesso candidamente  Sabrina Capozzolo, deputata del Partito Democratico, commentando l’approvazione definitiva da parte della Camera dei Deputati dell’Imu sui terreni agricoli. Ci chiediamo se almeno stavolta Luciano Agostini – segretario della Commissione Agricoltura della Camera – si sia accorto cosa ha contribuito ad approvare”.”

Dopo aver votato lo Sblocca Italia (salvo tentare di opporsi alle trivellazioni nel Piceno) l’offidano sembrerebbe non aver mosso ciglio di fronte all’Imu agricola, che pure colpirà centinaia di migliaia di agricoltori in Italia, molti dei quali in provincia di Ascoli Piceno: un territorio che, a chiacchiere, dovrebbe essere destinato alla produzione di qualità, ma che nei fatti verrà ulteriormente impoverito dalla tassa sul possesso dei terreni agricoli” continua Falcioni.

“Quale produzione di qualità può esserci, infatti, in aziende ridotte allo stremo? Quali investimenti potranno fare i produttori, con le tasche ormai vuote? E cosa diranno loro i solerti amministratori del Pd, pronti a solidarizzare sui nostri territori ma altrettanto abili a esultare per ogni nuova “riforma” del Governo renzi? Rifondazione Comunista esprime piena solidarietà agli agricoltori e si impegna a sostenere ogni iniziativa di lotta che vorranno mettere in campo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 495 volte, 1 oggi)