ASCOLI PICENO – Il direttore generale bianconero, Gianni Lovato traccia un bilancio delle ultime partite dei bianconeri e commenta sottolineando che ” la nostra squadra non è inferiore a nessuno. Ci serve soltanto un pizzico di fortuna in più, ma sono convinto che tutti uniti, possiamo arrivare al risultato che ci aspettiamo.”

Domenica ci sarà Ascoli-Reggiana. “Voglio uno stadio pieno. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. E’ stata costruita una squadra per essere veramente competitiva. Le aspettative sono alte, ma noi siamo convinti dei nostri mezzi. Credo che niente sia facile, ma è così anche per gli altri. La Reggiana ha avuto dei cali vistosi.”

“Avrei sicuramente evitato  di vedere quel tiro all’85 del Gubbio. Ci ha tagliato le gambe. Per quanto riguarda la prestazione di Pontedera, non posso dire niente sotto l’aspetto dell’impegno, ma la prestazione è stata deludente. Ma siamo ancora primi in classifica. Arrivati a questo punto non dobbiamo più pensare a quello che abbiamo fatto in passato. Ascoli, intesa come città e squadra può far preoccupare gli altri. Abbiamo tutti i mezzi per far si che i problemi li abbiano gli altri. E’ il momento di essere tutti uniti per raggiungere l’obiettivo finale.”

Sui tifosi, Lovato aggiunge che “sono una componente importante, ma di certo, non addebito la loro assenza forzata come motivo delle nostre prestazioni poco positive. Inoltre, che non credo ci sia stanchezza mentale complessiva”.

Su Pirrone, il dg ci dice che “l’infortunio non è grave” mentre, tornando a domenica, il direttore bianconero ricorda che “c’è giusta determinazione nella squadra, ma voglio che la città dimostri l’attaccaento a questa squadra. Voglio una forte risposta dal popolo ascolano”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 171 volte, 1 oggi)