ASCOLI PICENO – Una nuova storia riguardante la famosa lapide di “Largo delle Partigiane Picene”, situata proprio davanti alla chiesa di Santa Maria Intervineas.

Dopo l’imbrattamento avvenuto lo scorso febbraio, con la scritta “Piazza Leo Perez”,  stavolta l’insegna è stata rimossa del tutto. Dove è finita?

Come denuncia da parte del capogruppo Pd in Consiglio Comunale, Francesco Ameli: ” se fosse stata rimossa sarebbe un gesto inqualificabile che si sussegue a quello avvenuto il 24 febbraio 2015. Ancora una volta verrebbero messi alla berlina i valori fondanti della nostra città e della nostra costituzione. Non sarebbe il primo gesto simile che accade in città. Non posso che disapprovare e condannare gesti come questi che nulla hanno a che fare con una città che vorrebbe aprirsi al mondo.”

Quindi, la targa  è stata volutamente trafugata oppure è stata rimossa per essere sistemata?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 140 volte, 1 oggi)