ASCOLI PICENO – Una delegazione di studenti dell’Istituto Scolastico “Mazzocchi” di Ascoli Piceno è stata ricevuta il 21 marzo a palazzo San Filippo dal Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, presente insieme ai Consiglieri Valentina Bellini, Sergio Corradetti, Stefano Novelli e Alberto Antognozzi per ascoltare direttamente dalla voce dei ragazzi le problematiche che vivono quotidianamente nella loro scuola.

In particolare, al centro del confronto con gli studenti, che si sono mobilitati nella giornata del 21 marzo con un corteo, la questione della necessità di nuove aule e spazi per superare i disagi nella gestione delle lezioni e attività di laboratorio. Una problematica questa presente da tempo, ma emersa con particolare urgenza negli ultimi due anni a causa del notevole incremento di iscrizioni all’Istituto che rappresenta un’eccellenza nel campo della formazione biologica e linguistica.

“Le scuole rappresentato un priorità assoluta per la Provincia – ha detto il Presidente D’Erasmo – tanto e vero che appena insediato, insieme alla Consigliera Bellini, mi sono recato personalmente in tutte le scuole del territorio per incontrare i dirigenti scolastici ed ascoltarne direttamente le esigenze. Ovviamente, dobbiamo fare i conti con l’enorme scarsità di risorse finanziarie e con un’incertezza istituzionale sul percorso di riordino dell’Ente. Nonostante questo – ha aggiunto D’Erasmo – mi sento di rassicurare i ragazzi su un impegno preciso, abbiamo infatti subito riaperto il dossier del Polo Scolastico di Ascoli Piceno per il quale è stato riattivato l’iter amministrativo fermo da tempo ed individuate le risorse certe  per finanziare il progetto esecutivo di ampliamento della scuola che è pronto e lo abbiamo inserito nel Piano Annuale delle Opere Pubbliche. Se entro maggio, riusciremmo ad approvare il Bilancio dell’Ente, l’ampliamento del Mazzocchi sarà appaltato entro l’inizio del nuovo anno scolastico”.

“E’ importante e positivo che ci sia questa mobilitazione e processo partecipativo degli studenti, del corpo docente e della dirigenza scolastica – ha evidenziato la Consigliera Bellini – occorre ora individuare fin da subito delle soluzioni temporanee condivise, anche con un protocollo d’intesa che metta nero su bianco ed in maniera puntuale gli impegni di tutte le parti interessate, per mettere a disposizione temporaneamente nuovi spazi didattici che aiutino a superare i disagi, parallelamente alle procedure per l’ampliamento della scuola che sono state sbloccate e vanno avanti. Da parte della Provincia c’è la piena disponibilità verso i ragazzi per seguire insieme e da vicino tutto il percorso nella massima chiarezza e collaborazione”.

All’incontro erano presenti l’architetto Massimo Cesaroni e il geometra Attilio Lattanzi del Servizio Patrimonio dell’Ente che hanno mostrato ai ragazzi il progetto di ampliamento del Mazzocchi che prevede la realizzazione di una nuova ala sviluppata su due piani per un totale di 8 nuove aule. I due tecnici hanno inoltre rinnovato ai rappresentanti degli studenti la disponibilità a fare un sopralluogo nella scuola per risolvere problemi di manutenzione e soddisfare altre esigenze gestionali. L’Istituto Mazzocchi è a norma per quanto riguarda la normativa antincendio ed altri standard di sicurezza previsti dalla legislativa vigente ed anche il progetto di ampliamento della sede scolastica ha già ricevuto il parere positivo preventivo di conformità antincendio da parte dei Vigili del Fuoco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 179 volte, 1 oggi)