ASCOLI PICENO –  Uno dei primi “endorsment” per il nuovo movimento del Governatore uscente è quello di Luigi Contisciani, presidente del Bim Tronto.

”Accanto a Marche 2020 e al presidente Gian Mario Spacca in questo percorso di condivisione per rendere le Marche e il Piceno più forti. Sono un uomo che ascolta e in questi anni di impegno istituzionale e politico, ho avvertito con forza il bisogno delle persone di tornare a discutere dei problemi reali. Per questo Marche 2020 è un grande progetto di cambiamento e di alto civismo regionale, in cui ciascuno sarà chiamato a mettere in campo la propria esperienza in nome di una nuova Politica che sia capace di rimettere al centro le persone.

Siamo pienamente consapevoli – riprende Contisciani – che la crisi non è finita e che questo che stiamo vivendo è uno dei momenti più difficili, ma, come sostiene il presidente della Regione, è di vitale importanza che non solo le Marche, ma tutto il Piceno tornino a produrre reddito e rilanciare lo sviluppo, rimettendo al centro l’impresa e i servizi, la sicurezza dei cittadini anche a livello assistenziale. La Regione è un’istituzione importante, che gestisce servizi fondamentali per la vita delle persone, in un contesto di gravissima crisi occupazionale, il Piceno ha bisogno di un aiuto vero, concreto, che dia nuovo slancio vitale a un territorio consumato dalla sfiducia e dalla preoccupazione di migliaia di famiglie e di giovani. Abbiamo bisogno di un nuovo inizio, che riparta dalla fiducia nella politica con la P maiuscola per riportare al centro le idee, i progetti, le persone, le cose da fare e, naturalmente, il Piceno”,conclude Contisciani. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 241 volte, 1 oggi)