Per maggiori informazioni: Sabina Guzzanti e “La trattativa” ad Ascoli Piceno

ASCOLI PICENO – Sabato 28 marzo alle ore 18,00 la regista e artista Sabina Guzzanti e il suo film “La trattativa” faranno tappa al Cinema Piceno, lo stesso cinema che solo qualche anno fa ospitò un condannato per concorso esterno in associazione mafiosa. L’evento è stato organizzato grazie allo sforzo del Movimento 5 Stelle locale, una piccola grande impresa alla luce delle sorti iniziali di questo illuminante film: dal mancato riconoscimento di interesse culturale da parte dello Stato, alle apparizioni sporadiche nelle sale (ad Ascoli non era stato mai proiettato) passando per vari boicottaggi anche da parte di alcune stesse associazioni nate appunto con lo scopo di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie.

Il film tratta di fatti documentati attraverso le immagini e con uno stile di recitazione diverso dal solito, con attori che sembrano rivolgersi direttamente al pubblico. Lascia allo spettatore la domanda finale su cosa sia avvenuto in quegli anni tra Stato e Mafia, una sensazione di nullità del cittadino, dell’inutilità del sacrificio dei servitori dello stato come Falcone e Borsellino, dei suoi uomini più sensibili come don Puglisi, dell’impossibilità di agire democraticamente essendo tutto manovrato a priori scelleratamente.  A seguire della proiezione Sabina Guzzanti sarà a disposizione del pubblico per domande e curiosità sui temi affrontati dalla regista.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 370 volte, 1 oggi)