ASCOLI PICENO – L’abbondante nevicata dello scorso mese, ha reso ancora più spettacolare la discesa sugli sci di 130 figuranti della rievocazione storica di Ascoli, la Quintana.
Capofila, il conduttore della trasmissione di Rai Uno “Linea Bianca” Massimiliano Ossini che, alla riunione di presentazione della puntata in onda domani sabato 28 marzo, ha spiegato come è nata l’idea di portare la Quintana in cima al Monte Piselli.

La puntata, spiega Ossini, si sviluppa con una prima parte dedicata alla località di Ovindoli (AQ) e i quarantacinque minuti successivi sono dedicati alla città di Ascoli con la pittoresca sciata sul Monte Piselli dei figuranti della Quintana e con la presentazione delle eccellenze agroalimentari del territorio piceno e delle tradizioni d’artigianato nella suggestiva cornice del Forte Malatesta.
Ovindoli dista a pochi chilometri da una particolare zona confinante con il territorio di Ascoli, quella in cui primeggia il Monte Piselli. Questo monte si trova nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga a soli venti chilometri dalla città di Ascoli e la sua peculiarità ne fanno il tratto distintivo in quanto è una delle uniche stazioni invernali italiane dove si può sciare guardando il mare. L’idea è stata di mettere assieme le diverse note distintive del territorio, geografiche, gastronomiche e di folclore, creando un’immagine di grande attrattiva.

Alla riunione erano presenti anche l’assessore al turismo Michela Fortuna, il Presidente Consiglio degli Anziani della Quintana Massimo Massetti, e il dottor Mauro Mario Mariani, nutrizionista che da anni collabora con la Rai.
L’assessore Fortuna nel ringraziare Massimiliano Ossini e la produzione Rai per l’impegno nel promuovere il territorio ascolano, ha espresso la sua soddisfazione per la riuscita di questa importante opportunità di visibilità di questi aspetti caratteristici della zona di Ascoli.
A queste parole hanno fatto coro anche le dichiarazioni di Massimo Massetti e del dott. Mauro Mario Mariani che entrambi hanno manifestato gratitudine nei confronti della produzione e verso tutte le persone che si sono rese disponibili per la buona riuscita della puntata a partire dai 130 figuranti, alle persone che si sono prodigate nell’allestimento del Forte Malatesta, agli artigiani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 395 volte, 1 oggi)