ASCOLI PICENO – La Provincia di Ascoli Piceno ha partecipato all’Auditorium “San Paolo” di Macerata alla presentazione del nuovo Programma Operativo Regionale (POR) FESR Marche 2014/2020 che vedrà lo stanziamento di ingenti risorse comunitarie per l’innovazione, la sostenibilità dei processi produttivi e lo sviluppo. Complessivamente, nei prossimi 7 anni (2014-2020), le Marche avranno a disposizione circa 1.200 milioni di euro di derivazione europea, compresi i 624 milioni di euro (+ 9,5% rispetto ai 570 della programmazione precedente) dei Por, sommando quelli del Fesr (investimenti infrastrutturali) e quelli del Fse (occupazione e lavoro).

All’importante incontro, organizzato dalla Regione Marche, ha partecipato anche una delegazione dell’Ente con Carla Urbani e Marina Di Mattia che hanno preso visione delle aree di intervento della programmazione comunitaria, strumento fondamentale per il rilancio e la promozione delle zone maggiormente in difficoltà economica come il Piceno.

All’iniziativa, presenti l’Assessore Regionale alle Politiche Comunitarie Paola Giorgi e il dirigente del servizio competente Mauro Terzoni, è intervenuta anche la direttrice Area “Crescita intelligente e sostenibile ed Europa del sud”, della Direzione generale Regio della Commissione europea Charlina Vitcheva che ha posto l’attenzione “sull’importanza di implementare gli sforzi per rafforzare la cultura dell’innovazione, della modernizzazione e del risparmio energetico a sostegno delle imprese e dei cittadini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 99 volte, 1 oggi)