ASCOLI PICENO – Un’Ascoli rimaneggiato è quello che si appresta ad affrontare il Forlì domani  in una trasferta nella quale non ci saranno lo squalificato grassi e l’infortunato Perez, in dubbio anche Altinier. Questa sera alle 19 e 30 il big match tra Reggiana e Teramo, gli abruzzesi guidano attualmente il girone con due punti di vantaggio sui bianconeri e gli emiliani invece sono terzi a 53 punti.

Mister Petrone pensa già a domani senza guardare a chi vincerà tra le due antagoniste dell’Ascoli:”Reggiana Teramo? Non tifo nessuno, tifo la mia squadra.” Tra infortunati e squalificati  ci si aspetta una formazione tutta da inventare ma la concentrazione potrebbe essere l’arma vincente?:” Siamo rimaneggiati dal punto di vista numerico ma noi abbiamo lavorato soprattutto sulla mentalità. Per noi una componente primaria è  la determinazione il problema nell’ultima settimana sono state le tre partite consecutive nei sette giorni pagate a caro prezzo. Domani dobbiamo fare una prestazione importante, tutto l’organico viene valutato domani mattina chi scenderà in campo sarà chi stara meglio. Poi valuteremo all’ultimo minuto mi aspetto un atteggiamento diverso domani poi ci saranno delle novità”.

Con il Forlì sarà importante tornare a vincere:”Cerchiamo la vittoria, loro gran parte dei punti li hanno fatti in casa, noi dobbiamo raccogliere quello che abbiamo seminato. Domani voglio una squadra assetata di punti le nostre motivazioni devono essere ancora di più  quelle del Forli. Loro hanno Melandri e Docente, in avanti, una coppia ben assortita giocano insieme da anni ma noi dobbiamo avere la mentalità vincente”.

E domani i tifosi potranno assistere al match saranno circa 600 i sostenitori bianconeri in partenza per Forlì:”I tifosi?un valore aggiunto e dobbiamo dare continuità a quello che abbiamo fatto fino a due trasferte fa e domani come sempre ci daranno il loro supporto”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 236 volte, 1 oggi)