MONTALTO DELLE MARCHE – Sedici pecore sono state uccise nella zona di Porchia di Montalto delle Marche nel corso di un nuovo attacco dei lupi. A denunciarlo è la Coldiretti Ascoli Fermo dopo la segnalazione arrivata da due aziende della zona condotte da Delio e Quinto Certelli, peraltro già colpite in passato.

Il branco ha attaccato il recinto nella notte tra il 29 e il 30 marzo, uccidendo sedici capi e ferendone altri cinque, mentre altri animali sono dispersi. Sul posto sono intervenuti i medici della Asl, in attesa di stilare un bilancio completo dell’attacco. Si aggrava il problema degli attacchi dei lupi, mentre non ci sono ancora certezze sulle risorse a disposizione. Una situazione che minaccia di aggravare la tensione nelle campagne, colpendo un settore che assicura una costante manutenzione del territorio, anche grazie alla quotidiana opera assicurata proprio dal pascolamento degli animali.

Nell’ultimo incontro con l’assessore regionale all’Agricoltura, Maura Malaspina, Coldiretti ha chiesto un impegno a rimettere in bilancio le somme necessarie per il pagamento danni da lupi. E’ stato proposto anche di valutare con il Servizio agricoltura la possibilità di considerare all’interno del Psr un’azione che vada in direzione della ricostituzione del patrimonio zootecnico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 531 volte, 1 oggi)