ASCOLI PICENO –  Con il Piacenza una gara che può riaprire la stagione, finalmente domani Ascoli e Teramo giocheranno allo stesso orario, senza sapere i rispettivi risultatii gli abruzzesi impeginati col Tuttocuio  mentre oggi si è disputato l’anticipo oggi tra Prato e Reggiana finito in pareggio per 1a1. Negli altri anticipi  Santarcangelo batte Grosseto 2a1 e il Pisa vince a Carrara per 1 a0.

Mister Petrone prima del match di domani dichiara: “Abbiamo quattro squalificati piu Perez,Altobelli, Carpani e Rossi infortunati e  Domani scenderà in campo una squadra che come domenica scorsa a Forlì era in condizioni di vincere la partita come lo era stata dall’inizio del campionato e quello che conta domani è solo tornare alla vittoria. Sono abituato a far parlare i fatti.”

Il vice capitano Mengoni valuta così la situazione dell’Ascoli “Sta succedendo che a volte non ci gira bene abbiamo le nostre colpe e tanti giocatori che mancano potevamo fare di più a Gubbio e  a Forlì c e stato un black out nel secondo tempo. Mancanza di personalità per reagire ci siamo allungati nel primo tempo abbiamo fatto la partita che dovevamo dopo il secondo gol siamo crollati sono mancati dei giocatori come Grassi, Altobelli e Pirrone che dettano i tempi. Non siamo una squadra ammazza campionato – continua il difensore – ma mancano sei partite e finché la matematica non ci condanna non ci arrendiamo. Rabbia c è abbiamo sbagliato e qnd ad inizio anno facevamo i conti partita per partita giocavamo meglio. Ora dobbiamo pensare a battere il Piacenza. Non li temiamo se l’Ascoli dimostra quel qualcosa in più il problema principale siamo noi e spero che domani saremo una squadra che lotta fino alla fine.”

Probabilmente viste le assenza domani si dovrebbe rivedere la coppia fantasia Grassi – Berrettoni, in avanti Altinier e gli esterni Mustacchio e Tripoli , Mori dovrebbe tornare al centro della difesa.  Il Pro Piacenza sarà orfano degli infortunati Barba, Porcino e Rieti. e dello squalificato Bini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 384 volte, 1 oggi)