CASTIGNANO  – “Il Consiglio comunale di Castignano, convocato dal Sindaco Polini per la giornata di martedì 31 marzo 2015 , è durato all’incirca 3 minuti. Se ci fosse stato lo Streaming tutti avrebbero potuto constatarlo da soli.” Così il Consigliere Comuale Luigi Cava all’attacco dell’Amministrazione Polini, in una  dura nota stampa.

Prosegue Cava: “del resto, come ha testualmente dichiarato il Sindaco Fabio Polini, questo Consiglio Straordinario, voluto fortemente dal primo cittadino, serve per dimostrare che l’Amministrazioneè determinata nel raggiungimento dei propri obiettivi…e non è disposta a farsi dettare la propria agenda”.

Peccato che, con inutile dispendio di energie e danaro pubblico, il Consiglio sia stato convocato sostanzialmente per deliberare su un “Protocollo d’intesa per lo sviluppo, la promozione e divulgazione del carnevale storico”. Per carità, una cosa importante, ma non così urgente da convocare un Consiglio straordinario.

Cosa pensare? Forse una “ripicca” per le accuse di irresponsabilità che gli sono state mosse per aver disertato, insieme ai suoi muti e fedeli consiglieri, l’ultimo Consiglio del 24 Marzo convocato su richiesta della Minoranza, laddove erano previsti ben più importanti argomenti?

Difficile da dirsi, non è semplice entrare nella testa di chi, pur essendo perfettamente a conoscenza del fatto che i Castignanesi stiano pagando ingiustamente molto più di quello che dovrebbero per ogni tonnellata di rifiuti prodotta, si sottrae al confronto in aula solo perché la proposta di ricalcolo delle tariffe è stata presentata dalla minoranza.

Se è solo questo quello che gli interessa, concediamo a lui di apporre la prima firma sulle nostre proposte, ma l’importante è che le sue “ripicche” non producano danni all’interesse pubblico dei Castignanesi.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 140 volte, 1 oggi)