ASCOLI PICENO – La zona dalla frana sulla strada Salaria, in località Brecciarolo nel territorio del Comune di Ascoli, è stata oggetto  di un lungo e accurato sopralluogo tecnico e geologico a cui, su invito del Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, ha partecipato anche il dirigente del Dipartimento di Protezione Civile Regionale Marcello Principi e il suo collaboratore Andrea Cosimi. Oltre al Presidente D’Erasmo, erano presenti il Consigliere Provinciale Sergio Corradetti, il Dirigente del Servizio Viabilità dell’Ente Cecilia Di Pietro, i tecnici e i geometri di zona, il dott. Carlo Casini dell’Autorità di Bacino del Tronto, l’ing. Ballatori del Comune di Ascoli insieme al Comandante della Polizia Municipale dott.sa Patrizia Celani.

La Provincia ha già stanziato per i primi interventi immediati di ripristino 22 mila euro e le ditte incaricate stanno già predisponendo i mezzi per rimuovere i detriti sulla carreggiata, liberare i canali di scolo ostruiti e sistemare il terreno dietro alle gabbionate prospicienti la strada.

“La Provincia sta seguendo con grande sollecitudine la grave situazione di smottamento che si verificata su questa arteria importante al servizio della mobilità del comprensorio – sottolinea il Presidente D’Erasmo ed è ben consapevole dei disagi della popolazione. Tuttavia, occorre verificare con la massima responsabilità e attenzione che ci siano tutte le condizioni per garantire la piena sicurezza e la pubblica incolumità che sono un’esigenza prioritaria. Il sopralluogo congiunto ha confermato che la strada è interessata da un vasto movimento franoso di monte che necessità per essere risolto di lavori di consolidamento della scarpata molto cospicui, ben oltre la sede stradale di competenza provinciale e che richiedono la sinergia e l’intervento di vari enti a partire dal Comune di Ascoli Piceno. Si sta verificando la possibilità di riaprire nei prossimi giorni la strada, almeno a senso unico alternato, ma c’è sicuramente bisogno dell’impegno di tutti i soggetti interessati per risolvere definitivamente la problematica che si presenta puntualmente in concomitanza di precipitazioni piovose e quindi non sono escluse chiusure preventive in base ad allerta meteo provenienti dalla Protezione Civile Regionale, al fine di evitare situazioni di pericolo per l’utenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 400 volte, 1 oggi)