ASCOLI PICENO – Blu da un parte, rossi dall’altra. Una generazione ha immaginato che i “calciatori di plastica”, disposti su quattro linee con uno spregiudicato 2-5-3 che nemmeno il più coraggioso degli allenatori avrebbe il coraggio di schierare, avessero le fattezze di Mazzola o Rivera, un’altra li ha dipinti con i tratti di Totti o Del Piero. Ma non c’è forse ragazzo, diventato oggi un uomo, che non abbia stretto tra le mani le manopole di un calcio balilla, un gioco che appassiona tutti, anche nell’era dei videogiochi. Alcuni hanno addirittura fatto della passione per il biliardino uno sport a tutti gli effetti da praticare anche nel Piceno, tanto da costituire una vera e propria associazione: stiamo parlando dell’ Associazione Sportiva Dilettantistica “Piceno Calcio Balilla”, nata a gennaio 2015 grazie alla volontà di Lucio Ragni (presidente), Luca Di Mattia (vice presidente) e Alessandro Del Moro (tesoriere). L’associazione è affiliata alla FICB (Federazione Italiana Calcio Balilla) ed allo CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale ), ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni.

Lo scopo dell’associazione è quello sviluppare e potenziare la pratica sportiva del calcio balilla anche nella Provincia di Ascoli Piceno, diffondere la pratica del calcio balilla soprattutto a livello giovanile, anche attraverso attività didattiche nel rispetto delle vigenti disposizioni federali ed organizzare manifestazioni dilettantistiche di natura agonistica, amatoriale e ricreativa. Al momento l’associazione ha sede legale in Via Galileo Galilei, 80 a Grottammare con la facoltà di gestire più sedi operative sparse nel territorio piceno.

Per l’anno 2014/2015 l’A.S.D. “Piceno Calcio Balilla” ha riconosciuto due punti di ritrovo: il primo a Grottammare al piano superiore del centro “Stile Libero” (via del Mercato, 7), sede di incontri di natura didattica e di promozione; il secondo al Club Doc Little Bar, in via Largo delle Ginestre, 3 a Monticelli, dove si svolgono le gare di natura agonistica e gli eventi provinciali titolati FICB (per contatti Alessandro 329 9466332 o Luca 342 9586695).

Le gare che verranno organizzate saranno riservate ai soli tesserati all’associazione e si svolgeranno nelle specialità ufficiali della FICB , ovvero  “volo“, “tradizionale” e “speed ball” (nuova disciplina nella quale la pallina non potrò restare ferma più di cinque secondi). Per poter far parte dell’associazione e partecipare ai tornei riconosciuti dalla FICB è necessario farsi la tessera CSEN annuale 2014/2015.

Un ruolo importante per lo sviluppo e l’interesse verso questo sport lo ha giocato il campionato mondiale in corso a Torino (capitale europea dello sport 2015): 700 atleti, 33 nazioni rappresentate, cinque giorni di sfide e cinque categorie impegnate nei 60 “tavoli”: uomini, donne, junior, senior e diversamente Abili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)