ASCOLI PICENO – Nasce il progetto “GIRA. GIovanistorytelleRurbAni”, presentato oggi nella Sala Giunta della Provincia di Ascoli. Si tratta di un’iniziativa promossa dall’UPI (Unione delle Province Italiane) e dall’Agenzia Nazionale Giovani (ANG). Considerato il migliore tra i 32 progetti presentati, ha ottenuto il più alto punteggio in graduatoria.

“GIRA” nasce da una duplice esigenza: rendere i giovani attivi nei processi di fruizione e valorizzazione dei patrimonio culturale del Piceno e agevolare la fuizione di tali patrimoni attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie e del digital storytelling, ovvero una tecnica narrativa che unisce la tradizione del racconto all’uso delle nuove tecnologie, finalizzata alla creazione di storie coinvolgenti.

Beneficiari del progetto sono 30 giovani under 35: 10 giovani educatori e operatori turistico-culturali appartenenti al mondo dell’associazionismo locale di età compresa tra i 25 e i 35 anni che avranno la possibilità di partecipare ad un laboratorio per facilitatori di digital storytelling e 20 giovani, sempre facenti parte dell’associazionismo locale che avranno la possibilità di partecipare a un laboratorio di produzione di storie digitali.

Soddisfazione da parte di Maura Romano, presidente del laboratorio per la Cultura Meltingpro che afferma che “l’attivitò porterà i giovani ad utilizzare  tecniche che favoriranno skills utili al mondo del lavoro. Tra qualche giorno sarà pronto l’avviso pubblico per la partecipazione al bando. Per sostenere i giovani, cinque delle storie presentate saranno oggetto di valutazione sui social network e premiate con 2500 euro totali”.

Anche il Comune di Ascoli partecipa all’iniziativa. Massimiliano Brugni, assessore alle Politiche Giovanili ribadisce “l’innovazione che questo progetto può portare al nostro territorio. Abbiamo messo a disposizione risorse economiche importanti. Arte e turismo si fondono benissimo in questa iniziativa”.

Valentina Bellini, consigliere provinciale, ricorda che “come amministrazione ci siamo inseriti con piacere in questo progetto. Il compito è quello di monitorare il progetto, e far si che rispnda a chiare linee programmatiche per valorizzare tutto ciò che c’è di bello nella nostra provincia. Bisogna fare in modo che il progetto possa avere possibili sbocchi lavorativi per i partecipanti.”

A breve, sui siti degli enti partecipanti, verrà pubblicato l’avviso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 285 volte, 1 oggi)