ASCOLI PICENO – Mario Petrone è ottimista prima di Grosseto-Ascoli. Il tecnico bianconero ha parlato con la stampa prima di partire per la Toscana.

“Il nostro auspicio è quello di ripartire con un rush finale che ci consenta di riprendere il ritmo. Se guardiamo in ottica primo posto, possiamo fare ancora 13 punti e farlo significa andare in B”, dice il tecnico napoletano.

“I 3 punti significherebbero uscire da un periodo sicuramente non buono. Il Grosseto è comunque squadra temibile con il suo modulo 3-4-1-2 e  che sta vivendo un momento particolare, come noi. Abbiamo comunque constatato che chi gioca contro di noi, perde le due partite successive. Adesso dobbiamo soltanto fare risultato”.

Sulla condizione fisica della squadra, Petrone dice che “i ragazzi stanno bene e sabato scende in campo una squadra con una nuova mentalità. Pirrone e Mustacchio sono sulla via del recupero. In settimana abbiamo lavorato bene e arriviamo a fine stagione con la massima concentrazione. Dobbiamo farci trovare pronti sempre. Servirà anche più serenità in campo.  A causa degli infortuni, purtroppo non posso schierare due centravanti di ruolo. Ma dalla prossima partita, forse potrò farlo.”

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 304 volte, 1 oggi)