ASCOLI PICENO  – Negli ultimi giorni, il Sindaco e lo staff tecnico dell’Amministrazione comunale hanno effettuato un sopralluogo per accertare la congruità degli interventi eseguiti dalla concessionaria della sosta in esecuzione dell’ordinanza dirigenziale adottata nei giorni scorsi per gli adempimenti previsti dalla convenzione del 2002 siglata con la Saba Italia SPA. Dalle verifiche condotte direttamente nelle aree interessate (v.le Rimembranza,  v.le indipendenza, zona ex Caserma Vellei) sono emerse anomalie e difformità rispetto a quanto previsto nei provvedimenti comunali e documentato dalle relative planimetrie.

Le criticità, che verranno debitamente comunicate alla SABA Italia, riguardano sostanzialmente:
1) la realizzazione di spazi a pagamento eccedenti rispetto a quelli autorizzati nella zona di via Amadio, Campo Parignano (area capannone ex Saucc);
2) la realizzazione di spazi a pagamento eccedenti rispetto a quelli autorizzati e, in alcuni casi, privi dei requisiti di regolarità cosi come prescritti dal codice della strada (area v.le della Rimembranza)
3) la mancata elisione degli stalli a pagamento posti davanti alle fontane Pilotti in concomitanza con la realizzazione dei nuovi stalli in v.le Indipendenza (area antistante Poste Porta Maggiore).

Per quanto sopra, è stato richiesto un incontro immediato alla società concessionaria per procedere, senza indugio, alla rettifica di quanto erroneamente effettuato dalla Saba Italia secondo modalità non conformi al provvedimento comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)