ASCOLI PICENO  – Il Pd ancora all’attacco della Giunta Castelli, per bocca del segretario cittadino, Massimo Gaspari: “Ascoli Piceno raggiunge appena il 44% della raccolta differenziata, un dato veramente inadeguato per la città capoluogo, nettamente inferiore al 65% previsto dal decreto regionale del 9 aprile per l’applicazione di sconti fiscali che premiano i Comuni più virtuosi, consentendo di abbassare la tassa sui rifiuti. Un tributo che pesa come un macigno sulle tasche dei cittadini ascolani, soffocando le attività commerciali e penalizzando una città che soffre da anni per una crisi economica gravissima. L’Amministrazione Comunale deve assolutamente correre ai ripari per migliorare questa performance negativa. A tal riguardo propongo di guardare alle buone pratiche di molti Comuni d’Italia, dove vengono applicati sconti in esercizi commerciali per il riciclo intelligente della plastica o altre forme di incentivazione coinvolgendo quartieri e frazioni e in merito il Pd ascolano ha già preparato proposte concrete che comunicheremo ai cittadini nella campagna di ascolto sul territorio.”

Continua Gaspari: ” sollecito inoltre e di nuovo il sindaco Castelli e la sua maggioranza a prevedere, come proposto più volte dal Pd, l’istituzione di una zona franca urbana congelando le tasse comunali a carico dei commercianti e degli artigiani del centro storico dove insistono cantieri aperti che producono disagi e non aiutano certo il commercio. Ed invece c’è bisogno di rivitalizzare il commercio sostenendo chi opera in centro e favorendo le iniziative imprenditoriali dei giovani e di chi vuole investire. Per non parlare dell’onda blu dei parcheggi a pagamento che scavalca le mura storiche per invadere quartieri e vie sempre più numerose, scoraggiando ancora di più la fruizione della nostra città per la sosta a costi esorbitanti, senza in cambio neppure la disponibilità di servizi di trasporto pubblico rapidi e immediati che caratterizzano altre città storiche. Un vero caos con l’amministrazione comunale che ha perso il controllo degli spazi di sosta e non sa come uscire fuori dal guado.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 175 volte, 1 oggi)