ASCOLI PICENO – Per l’undicesimo anno consecutivo Ascoli si trasformerà nella più succulenta e profumata città marchigiana con le specialità di Fritto Misto, manifestazione eno gastronomica che dal 24 aprile al 3 maggio proporrà deliziose pietanze fritte della tradizione italiana ed estera.

Il viaggio tra i sapori dei cibi di qualità partirà dall’info point di Piazza Arringo dove si potrà acquistare il ticket al costo di 12 euro e ricevere la Fritto Card che permette di usufruire di tanti sconti e graditi omaggi.
Durante il percorso tra i vari stand si potranno degustare specialità delle diverse regioni italiane a partire da quelle marchigiane, e continuare con la Sicilia, la Puglia, il Lazio e la Sardegna. Per gli amanti della cucina internazionale la scelta sarà tra le proposte della cucina giapponese, peruviana, sudamericana, mediorientale nonchè piatti britannici e greci.
La manifestazione presta attenzione anche a coloro che hanno problemi alimentari coinvolgendo l’Associazione Italiana Celiachia, sezione di Ascoli Piceno, che nell’area gluten free proporrà i fritti senza glutine.

Regina dell’evento è da sempre l’Oliva tenera Ascolana Dop che rappresenta l’alta qualità dei prodotti locali. Vini e street food di marca caratterizzano questa edizione di Fritto Misto che farà conoscere ai visitatori i prodotti peculiari del territorio piceno, dalla patata dei Monti Sibillini, ai pregiati vini del Consorzio di Tutela vini Piceni, al pesce d’acqua dolce della zona montana e al pesce di mare di San Benedetto del Tronto. Altre specialità riguardano le eccellenze della Valdaso e della vicina città di Teramo con un famoso piatto della cucina tradizionale teramana.

Fritto Misto, che insieme ad altre manifestazioni, avrà l’onore di rappresentare le Marche ad Expo Milano 2015, è organizzato anche quest’anno da Tuber Communications e dall’Agenzia Sedicieventi, con il patrocinio della Regione Marche, della Provincia e del Comune di Ascoli Piceno, il supporto della Camera di Commercio di Ascoli Piceno e la collaborazione di numerose associazioni di categoria del territorio. Tra i partner anche il progetto Piceno Open, realizzato dalla Vinea di Offida e il progetto Piceno Senso Creativo, realizzato con il contributo del Gal Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 809 volte, 1 oggi)