ASCOLI PICENO – Alcuni progetti d’investimento aziendale delle imprese picene, nel corso, di quest’anno possono avere un piccolo aiuto. Nell’ottica delle iniziative istituzionali per promuovere sviluppo e competitività, la Camera di Commercio segnala la possibilità di partecipare al bando “Investimenti 2015”.

Il presidente Gino Sabatini parla di “un percorso differente che abbiamo intrapreso con le banche. E’ necessario trovare un nuovo modo di stare sul mercato in momenti di difficoltà. Con questa operazione verranno movimentati circa 2 milioni di euro. E’ un’iniziativa importante per il territorio  e questo bando è un segnale forte che vogliamo mandare alle imprese picene che vogliono investire per costruire un futuro più roseo non solo per la propria attività, ma per far ripartire l’intero piceno”.

Roberto Dal Mas della Banca dell’Adriatico parla del “momento di ciris che ormai è alle nostre spalle. Registriamo un rinnovato interesse per gli investimenti. Abbiamo notato una crescita della richiesta di finanziamenti a lunga scadenza, anche se ancora non è da tutti farlo. Ci sono alcuni fronti ancora in crisi, come l’edilizia e l’immobiliare, ancora sono un po asfittici, ma anche qui c’è un piccolo risveglio”.

Sono ammesse al contributo le domande delle imprese per finanziamenti bancari, finalizzati a sostenere tali progetti, approvati dagli istituti bancari con proprio atto dal 1 gennaio 2015 al 30 ottobre 2015: le finalità compatibili con il sostegno economico camerale sono le “spese per ristrutturazioni edilizie”, gli investimenti per “macchinari e impianti produttivi di nuova fabbricazione relativi all’attività dell’impresa”, per “automezzi strumentali” esclusi quelli acquistati dalle imprese che svolgono attività di autotrasporto conto terzi, per “acquisto, rinnovo e adeguamento completo degli impianti”, “acquisto di mobili, arredi e attrezzature”, “realizzazione di siti e sistemi web aziendali o per l’attivazione di procedure per il commercio elettronico”, “acquisizioni di beni immateriali” e “realizzazione di opere e progetti di risparmio dei consumi energetici”.

Il segretario generale della Camera di Commercio, Marco Peroni sottolinea che “i fondi  governativi per le Camere di Commercio sono drasticamente diminuiti, ma ci sono delle Camere di Commercio che ha ancora qualche fondo da spendere, come la nostra. Con questa operazione, risparmieremo 15mila euro, comunicando attraverso Posta Elettronica Certificata. Per le prossime edizioni del bando, faremo sicuramente dei miglioramenti.”

Il bando e la relativa modulistica sono disponibili sul sito web istituzionale della Camera di Commercio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 90 volte, 1 oggi)