ASCOLI PICENO – Sciopero dei lavoratori della Cgil il 25 aprile e 1° maggio. La decisione, presa durante la giornata del 23 aprile, riguarda i lavoratori della provincia di Ascoli Piceno: “A quattro anni dalle liberalizzazioni del decreto “Salva Italia”, gli effetti reali sono completamente negativi: nessun aumento dell’occupazione e dei consumi ma peggioramento delle condizioni lavorative”.

“Festività del 25 aprile e del 1° maggio non possono essere nella disponibilità degli esercenti, non fosse altro che per il forte carattere identitario: per questo annunciamo uno sciopero generale di 8 ore il 25 aprile e 1° maggio in tutte le attività del commercio e della grande distribuzione”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 323 volte, 1 oggi)