CASTORANO – Da tempo “bastian contrario” nel centrodestra piceno, Sante Coccia critica duramente l’operazione politica che ha portato Forza Italia a candidare, quale presidente della Regione, Gian Mario Spacca, che ha alle spalle due mandati da presidente. Soltanto, sostenuto dal centrosinistra.

“A volte leggendo i giornali locali mi viene da ridere – scrive Coccia – la politica oggi è diventata un interesse personale, non si guarda più all’interesse della collettività: fino ad ieri il Presidente Spacca per Celani ex Presidente della Provincia era un nemico da battere, oggi è un grande amico, questa politica non da più credibilità”.
“Non voglio far polemiche – aggiunge – ma come elettore di Forza Italia certe cose non vanno giù, si vedono sempre le stesse facce, non c’è un rinnovamento politico, pur di mantenere la propria poltrona redditizia, si accetta qualsiasi accordo trasversale, ecco perché gli elettori non vanno più a votare. Non ho votato mai a sinistra, ho sempre combattuto per i miei ideali, ma oggi mi viene voglia di  fare un voto di protesta, questi soliti personaggi che non si mettono da parte mi fa venire la nausea. Se non si cambia persone per un rinnovamento, mi dispiace a dirlo ma Forza Italia scenderà al 5%, la colpa è  questa classe dirigente che non è in grado di fare politica”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 593 volte, 1 oggi)