ASCOLI PICENO – Finisce proprio sul più bello, il sogno della promozione in serie C per la Libero Volley.

La società ascolana che in questa stagione ha militato nel campionato di serie D, ha perso anche la gara di ritorno per quanto riguarda le semifinali playoff, dopo aver dominato il girone eliminatorio. Le gialloblù, allenate dall’esperto Mauro Mantovani, nel weekend precedente avevano perso 3-0 in casa dell’Urbania, ma sabato scorso hanno ceduto di nuovo, stavolta tra le mura amiche, in un PalaSquarcia gremito di tifosi e semplici appassionati, con il risultato di 3-2. In finale, dunque, va l’Urbania.

La Libero Volley è partita male, perdendo il primo set con il punteggio di 25-21, per poi riscattarsi nella seconda frazione, vinta sempre con il medesimo punteggio. Le ascolane, sulla scia dell’entusiasmo vincono anche il terzo set, ancora una volta per 25-21, per poi perdere nel quarto per 25-11. Al tie-break, infine, è stata l’Urbania a trionfare con il risultato finale di 15-11, con la Libero che ha avuto ovviamente il rammarico di non aver chiuso i conti prima, senza dunque riuscire a prolungare la sfida fino alla ‘bella’.

Questa stagione, comunque, ha dimostrato che la Libero Volley può nutrire ambizioni importanti e ci sarà da scommettere che già dall’anno prossimo la musica cambierà. La società ascolana, infatti, cercherà di allestire per la stagione 2015-2016 una rosa ancor più forte, per puntare come detto al ritorno in serie C, sperando anche che possa esserci il sostegno di numerosi sponsor e partner, anche se i tempi che corrono sono molto difficili e trovare qualcuno disponibile a sposare il progetto è sempre più difficile.

Soddisfatto, comunque, il presidente gialloblù Umberto Pignoloni. “La squadra è andata anche al di là di ogni più rosea aspettativa e non posso rimproverare nulla alle ragazze né all’allenatore e allo staff tecnico – ha spiegato il ‘numero uno’ della Libero Volley – Questa ottima stagione che abbiamo disputato rappresenta un punto di partenza per l’anno prossimo, quando l’asticella si alzerà perché il nostro obiettivo è quello di riportare la società in quelle categorie che più competono al nostro blasone. L’Urbania ha dimostrato di essere più forte di noi e non abbiamo rimpianti, anche se in gara2 avremmo potuto decisamente far meglio. Comunque, ripeto – ha concluso Pignoloni – Va bene così e, con qualche ritocco nella rosa, nel prossimo campionato punteremo a fare ancora meglio. La Libero Volley ci sarà e si farà sentire”.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 190 volte, 1 oggi)