ASCOLI PICENO – Lavoro costante e silenzioso tra documenti e una burocrazia con l’improduttiva pedanteria delle consuetudini, un rituale quotidiano che uomini, per studi e valori, ripetono con doverosa solerzia per evitare soprusi stantii ma ancora imbrigliati nelle maglie delle Istituzioni.

Il Gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle Ascoli Piceno con il sostegno del movimento Agende Rosse di Ascoli Piceno, vuole far emergere, con un atto condiviso, la vicinanza e solidarietà a chi, come magistrato, rischia la vita tutti i giorni per combattere le mafie. Sono state presentate due mozioni, una a sostegno del lavoro del magistrato Antonino Di Matteo e l’altra nel ricordo del sacrificio del Giudice antimafia Giovanni Falcone.

Per quanto riguarda il magistrato Nino Di Matteo, i grillini hanno chiesto all’amministrazione comunale di conferire la massima onorificenza cittadina ad un servitore dello Stato che dedica la propria vita nel combattere Cosa Nostra, a testimonianza della solidarietà politica e istituzionale e ribadendo così l’impegno del Comune di Ascoli Piceno nella lotta contro le mafie e la corruzione: Sentiamo il dovere di strappare il pesante velo dell’indifferenza che ha, troppo spesso, caratterizzato il nostro Paese e intendiamo risvegliare la sana indignazione verso corruzione e crimine organizzato e intrecci politici, ritrovando quei valori che rendono una società non solo civile, ma anche umana”.

Il Movimento 5 Stelle ha presentato inoltre la richiesta di esporre lo striscione “Vittime delle mafie, eroi e servitori dello Stato” sul Palazzo dei Capitani in Piazza del Popolo in ricordo della strage di Capaci di cui il 23 maggio ricorre il 23° anniversario in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie e gli agenti della scorta: Il Consiglio Comunale si attivi esprimendo con questo gesto vicinanza, piena solidarietà, senso civico e morale di una comunità che intende rendere omaggio a uomini, eroi, servitori dello stato, vittime delle mafie. Ci auguriamo, anzi siamo sicuri, di veder approvata questa proposta, che non ha colore politico, nel prossimo Consiglio Comunale”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)