MARINO DEL TRONTO – Avrebbero pensato a un piano per uccidere in un incidente stradale o sfigurare con l’acido il volto del giudice Giuliana Filippello. Per questo la Procura dell’Aquila ha posto sotto indagine il tunisino Afif Ben Fattoum (coinvolto nello spaccio di droga in Riviera e per questo in carcere a Marino del Tronto) e sua moglie, una 23enne di origine albanese.

Entrambi sono indagati per concorso in tentato omicidio. A fine marzo erano state segnalate, tramite intercettazioni telefoniche, delle minacce ai danni della Filippello. Per questo era stata affidata una scorta alla donna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 610 volte, 1 oggi)