ASCOLI PICENO – La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha visitato il presidio Prysmian proprio nella giornata del 1 maggio, Festa dei Lavoratori. L’ex ministro è in tour nelle Marche per sostenere Francesco Acquaroli, candidato alla presidenza della Regione anche per la la Lega Nord e ha voluto ascoltare le ragioni dei lavoratori in lotta per il proprio posto di lavoro, ingiustamente a rischio.

Giorgia Meloni sottolinea che  “noi non vogliamo morire renziani. Il governo fa  una politica negativa, destinata solo alle grandi lobby. Non fanno i gli interessi del popolo italiano. Noi siamo l’alternativa  e nemmeno vogliamo inciuciare. Il nostro ruolo è saldamente quello di opposizione.”

In merito al caso che sta tenendo banco nel Piceno, l’ex ministro sottolinea  che “il caso della Prysmian è uno dei tanti esempi di deindustrializzazione che questo governo ha provocato. Anche l’Ansaldo è finita in mani straniere, così come la Pirelli e tanti altri casi ben noti.”

Sulle imminenti regionali, “noi abbiamo candidato Francesco Acquaroli in accordo con la Lega. I cittadini vogliono una destra coerente, che non difende gli interessi di palazzo”.

E sulla scelta di Forza Italia di appoggiare Spacca, l’ex ministro non ha mezze misure: “è una scelta francamente incomprensibile. E non è certo la prima che fanno. Loro lo hanno combattuto e adesso lo sostengono. Io me ne sono andata dal Pdl da quando loro hanno deciso di sostenere quell’esattore delle tasse che era Mario Monti e i suoi successori. I cittadini sanno che noi siamo coerenti con le nostre idee e le nostre battaglie”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 193 volte, 1 oggi)