ASCOLI PICENO – Ascoli che scende in campo con un 4-3-1-2 schierando Grassi trequartista dietro le due punte Altinier e Perez, a centrocampo Addae, Altobelli e Carpani, in difesa cambio all’ultimo minuto non ce la fa Dell’Orco che viene sostituito da Cinaglia che risulterà uno dei migliori. Petrone lascia in panchina Chiricò, Tripoli, Mustacchio e Berrettoni, primo tempo altalenante, Ascoli che passa in vantaggio con un capolavoro di Grassi su punizione, tiro a giro che si infila sotto la traversa, l’Ancona riprende vita negli ultimi quindici minuti.

Nella seconda frazione di gara il pallino del gioco risulta in mano ai dorici che pareggiano con un colpo di testa di Cognigni, Petrone corre ai ripari sostituendo Altinier, dolorante per un colpo al braccio , con Tripoli che farà la differenza con slalom e cross pericolosi da  una sua incursione nasce l’azione del raddoppio ascolano, palla per Altobelli al limite tiro che finisce sul palo e rimbalza su Perez che viene atterrato in area, rigore e gol dello stesso Perez che infila di potenza sotto la traversa. Pochi i tiri in porta e solo 4 i corner conquistati. Squadra che nel secondo tempo è scesa fisicamente anche per gli infortuni di Mengoni e Altinier.

Cornacchini il mister dell’AnconaSono amareggiato però bisogna andare avanti sono contento della prestazione dei ragazzi. Il fallo del rigore non l’ho visto. Gli episodi ci hanno ci hanno condannato. Mi dispiace si sia fatto male Bacchetti la partita la volevo provare a vincere, c’erano la possibilità loro sono calati nel secondo tempo. Abbiamo fatto un campionato ottimo l’obiettivo era quello della salvezza, oggi abbiamo dimostrato di essere una squadra che ha carattere, l’Ascoli cosi me l’aspettavo, ha mille pressioni ci poteva stare questo calo di tensione.Loro sono andati in sofferenza e con l’uscita di Mengoni hanno avuto difficoltà. Ho fatto i complimenti a Grassi è un gran giocatore e per il gol che ci ha fatto.”

Cogningni autore del gol del momentaneo pareggio è soddisfatto della prestazione.”Ottima prestazione di tutti, dispiace per la sconfitta, da ex ho esultato a metà, Lisai molto bravo a mettere la palla li. Il derby è sempre il derby ci tenevamo a fare riusultato, al di là degli episodi arbitrali, ci sono stati degli episodi dubbi.  ”

Il fantasista dell’Ascoli Grassi :”Abbiamo cercato di vincere questo derby e ce l’abbiamo fatta episodi positivi da altre parti non ci sono stati quindi continuiamo così, durante la settimana ci sono state tante defezioni e sono tutte piccole cose che non ti fanno disputare una gara al cento per cento. Il risultato forse il pareggio era il risultato più giusto ma queste partite qui si sbloccano spesso sui calcio piazzati. Sul Teramo direi che per i 5-6 pareggi che abbiamo fatto sicuramente staremmo sopra ma bisosgna anche dar merito a loro. Il mio gol dedicato ai tifosi è stato bello. Ora dobbiamo staccare la spina dobbiamo recuperare tutti la miglior condizione fisica.”

Perez: “Ero molto nervoso sul finale non mi sono piaciute certe parole di Bondi, ho sbagliato ma mi sono fatto prendere dal nervosismo.  Oggi ho dato il massimo ho messo i minuti dentro le gambe, oggi mi sentivo bene,perdere il campionato è sempre una brutta cosa, ma nel calcio ci sta gli attaccanti del Teramo segnano sempre ci ricarichiamo per i play off, li ho già persi una volta, e ora voglio vincerli. Il 17 maggio si riparte di nuovo l’importante ora è non avere defezioni.  La curva è spettacolare gli abbiamo regalato questa gioia del derby ora si riparte tutti insieme compatti per i play off.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 325 volte, 1 oggi)