ASCOLI PICENO –  Il capogruppo Pd in Consiglio Comunale, Francesco Ameli attacca la Giunta Castelli, rea di non rispondere alle interrogazioni presentate dai gruppi di opposizione.

In un comunicato stampa, l’esponente democratico accusa” l’amministrazione con un comportamento tutt’altro che trasparente, nonostante la segnalazione fatta alla conferenza dei capigruppo, ancora oggi non offre alcuna risposta alle nostre interrogazioni. Un comportamento a dir poco omissivo! In data odierna sono state presentate altre due diffide affinché i soggetti competenti rispondano alle nostre interrogazioni. Abbiamo oramai presentato la 6° diffida affinché fosse garantito il nostro ruolo di consiglieri comunali!

Prosegue Ameli:”la mancata risposta del Sindaco e dei suoi Assessori agli stessi, costituisce non solo un’irregolarità formale, ma un reale impedimento allo svolgimento del ruolo di proposta e controllo.”

E la soluzione secondo Ameli è “che l’unico modo per ovviare a tali inadempienze sia il coinvolgimento di S.E. Il Prefetto.

Si rimane delusi quando appare evidente che in alcuni casi vi siano ordinanze tempestive da parte di dirigenti, e al contrario, silenzio assordante su altri, vale a dire sulle nostre richieste che hanno peraltro lo stesso oggetto della determina!

Tale modus operandi della gestione pubblica impedisce di fatto qualunque forma di controllo seria su appalti, contratti e su tutte quelle situazioni amministrative che debbono assolutamente essere monitorate e che sfuggono invece ad una qualunque verifica.”

La conclusione di Ameli è la seguente: “ma davvero questa amministrazione ritiene sufficiente rispondere una qualunque cosa per ritenere adempiuto il proprio dovere di risposta e prendere così altri mesi di tempo per poter , impunemente, avere le mani libere su qualunque situazione amministrativa?”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 144 volte, 1 oggi)