ASCOLI  PICENO –  Mancano solo due giorni alla sfida play off con la Reggiana e l’attesa cresce, il difensore Daniele Mori è positivo: “E’ tutta la settimana che stiamo lavorando per affrontare questa partita. La squadra ha tutte le intenzioni di dimostrare di essere la più forte e abbiamo la cattiveria giusta dopo essere arrivati secondi in campionato. Affronteremo questa partita al 100% e con la testa giusta.

La Reggiana è la terza forza del girone, l’Ascoli però conosce gli emiliani e saprà come affrontarli: “Conosciamo la Reggiana per averla affrontata in campionato e questo può essere una cosa positiva perché sia noi che il mister sappiamo come giocano e come loro potrebbero scendere in campo. Dobbiamo vincere indipendentemente da chi ci capita davanti. La Reggiana è  una bella squadra, davvero molto organizzata. Dall’altro lato anche noi squadra abbiamo voglia di riscattarci. Io credo che l’Ascoli sia la prima favorita, poi penso che la più pericolosa sia sicuramente il Benevento”.

I bianconeri condizionati quest’anno da diversi fattori sembrano aver ritrovato la giusta serenità:”La squadra, dopo un lungo periodo contrasegnato da diversi infortuni, adesso sta veramente bene. Ci mancano ancora un paio di giocatori, ma la rosa è al completo e tutti si stanno allenando con grande intensità perché nessuno vuol mancare a questo primo appuntamento con gli spareggi. Personalmente avevo chiesto solo di star bene fisicamente e non sempre è stato così nell’arco della stagione poi il mister ha fatto anche alcune scelte tattiche che vanno condivise, però sono pronto e ho grande voglia di scendere in campo. So che domenica ci sarà grande pubblico e al Del Duca è sempre stato fantastico giocare, mi immagino che in questi play-off che ci sarà un clima veramente devastante. I tifosi ci sono sempre stati vicini nei momenti di difficoltà anche se a volte ci hanno contestato, ma questo fa parte del calcio, però io so che anche nei momenti negativi bisogna notare i lati positivi, così da cogliere una spinta per far meglio in altre partite. Ho già disputato i playoff e ho perso la finale con l’Empoli. Sogno davvero un epilogo diverso e sono convinto che c’è la metteremo tutta.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 166 volte, 1 oggi)