SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Bene che spese e finanziamenti elettorali dei candidati, in questo caso alle elezioni regionali delle Marche, siano perfettamente documentati.

Non ci sembra però corretto utilizzare un ambiguo (e assolutamente non trasparente) criterio di cassa e rimproverare agli altri candidati di non comunicare gli stessi dati. Le fatture, infatti, si pagano normalmente a 30 giorni, o anche 60 (se non di più). Un conto è quanto si è speso, un conto è quanto occorre saldare.

E ancora: un conto è quanto si presume e si dichiara di voler spendere durante tutta la campagna elettorale (fino al 31 maggio dunque) e un conto è quanto realmente si spenderà.

E aggiungiamo: un conto è dichiarare quanto si è ricevuto come contributo, un giorno elencare precisamente chi ha contribuito alla campagna elettorale. Avere 5 mila euro da 50 donatori è cosa diversa di averne 5 mila da uno solo.

Chiediamo quindi a tutti i candidati piceni per le elezioni regionali delle Marche di fornire a RivieraOggi.it-PicenoOggi.it i seguenti dati, che saranno pubblicati via via che saranno ricevuti in posizione di alta visibilità sui nostri giornali, che attualmente stanno superando la media dei 15 mila lettori giornalieri. Si auspica inoltre da parte dei candidati che vorranno approfittare di questo spazio gratuito si forniscano le informazioni più dettagliate in loro possesso, ad esempio in merito al numero dei manifesti 6×3, manifesti stradali, vele, campagne pubblicitarie, “santini”, spot, volantini, eccetera. Dati che dovrebbero essere tutti facilmente in loro possesso:

1. AMMONTARE DEL BUDGET DI SPESA TOTALE PREVISTO AL 31 MAGGIO

2. AMMONTARE DELLE FATTURE RICEVUTE AL 17 MAGGIO E, TRA QUESTE, QUELLE SALDATE E QUELLE ANCORA DA PAGARE

3. TIPOLOGIA DELLE SPESE E LORO DETTAGLIO: QUANTI MANIFESTI, QUANTI VOLANTINI, QUANTI “SANTINI”, QUANTI RINFRESCHI, QUANTE CAMPAGNE PUBBLICITARIE ON LINE E SUI SOCIAL E SULLA STAMPA

4. AMMONTARE DEGLI INTROITI: FONDI PERSONALI, FONDI DI PARTITO, CONTRIBUTI PRIVATI. DETTAGLIO DEI CONTRIBUTI PRIVATI, NOME E DONAZIONI

5. PROMESSA SOLENNE DI DOCUMENTARE TUTTE LE SPESE E GLI INTROITI DELLA CAMPAGNA ELETTORALE SUCCESSIVAMENTE ALL’ESITO DEL VOTO DEL 31 MAGGIO, INDIPENDENTEMENTE DALL’AVVENUTA ELEZIONE A CONSIGLIERE REGIONALE.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 248 volte, 1 oggi)