ASCOLI PICENO – Un piccolo segnale positivo in un periodo di crisi: sembra che le famiglie del Piceno  stanno tornando ad investire nel mattone. Per il terzo trimestre consecutivo, infatti, il mercato dei mutui legati all’acquisto di immobili, in provincia di Ascoli, registra segno positivo. In particolare nel quarto trimestre del 2014 ad Ascoli Piceno sono stati erogati volumi di mutui da parte delle banche che operano sul territorio per 18,2 milioni di euro, corrispondenti a una variazione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente pari a +22,0%.

Un segno positivo che segue il +19,8% del terzo e il +15,5% del secondo trimestre rilevato sempre nel Piceno. L’indagine fa riferimento al Bollettino Statistico I-2015, pubblicato da Banca d’Italia ad Aprile 2015. Cifre che permettono di definire i contorni di un importante e rinnovato interesse per il mercato immobiliare che può garantire un nuovo impulso al settore edile che ha nell’ascolano un importante realtà e che può ridare slancio anche alle opportunità occupazionali nell’area.

Continuiamo come Istituto di Credito ad attuare iniziative relative all’erogazione di mutui per interventi di ristrutturazione e riqualificazione ed acquisto della prima casa – ha commentato presidente della Banca di Credito Cooperativo Picena Rosario Donati in quanto stiamo riscontrando un consenso positivo da parte della nostra clientela. Strumenti utili per tutte le famiglie ed i giovani che intendono dare valore ad un bene primario come la casa”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)