CASTEL DI LAMA- Oggi a Roma presso il palazzo dei gruppi parlamentari si tiene un incontro di presentazione del lavoro del Movimento 5 Stelle in Parlamento in merito alla gestione dei rifiuti solidi urbani. Obiettivo dell’evento è presentare le proposte di legge “RIFIUTI 2.0” (revisione della parte quarta del DL 152/2006- codice ambientale), la riforma del sistema dei consorzi di raccolta imballaggi, i risultati degli studi del costo economico della gestione RSU in Italia svolto grazie ai dati forniti dai consiglieri comunali del M5S, lo studio del costo economico di gestione dei rifiuti in UE, la valutazione dei fattori di incremento delle tariffe e della speculazione del recupero energetico.

All’evento parteciperanno non solo i parlamentari della Commissione Ambiente e della Commissione Illeciti sui Cicli dei Rifiuti ma verranno presentate alcune realtà comunali che si sono dimostrate virtuose o per i minori costi di gestione dei Rifiuti Solidi Urbani rispetto alla medie nazionali o per la gestione in autonomia o per aver intrapreso lotte per staccarsi da multiutility rapaci o per aver proposto moderni sistemi di riorganizzazione del sistema di raccolta.

A questa importante evento è stato anche invitato il gruppo del Movimento 5 Stelle di Castel di Lama che, durante l’incontro, esporrà ai parlamentari ed alla stampa nazionale il progetto di razionalizzazione del sistema di raccolta basato sulla collaborazione civica già illustrato ai cittadini, alla giunta presieduta dal Sindaco Ruggieri ed al parlamentare Alberto Zolezzi .

Gli esponenti grillini soddisfatti: “questa opportunità ci inorgoglisce molto in quanto testimonia, più di qualsiasi altra parola, come il progetto presenti quelle caratteristiche d’innovazione tali da meritare una ribalta nazionale. La nostra presenza al tavolo dei relatori premia lo sforzo del lavoro del gruppo e soprattutto del programmatore Riccardo Bachetti che è stato capace di tramutare un’idea in una applicazione per smartphone in grado di organizzare e tracciare il rifiuti prodotti da tutti i cittadini lamensi senza bisogno di particolari e costosi investimenti tecnologici come richiederebbero altre piattaforme attualmente già in uso in Italia. Il nostro parlamentare durante la sua visita a Castel di Lama ci aveva invitato a presenziare all’evento vista la nostra sensibilità al tema ma mai avremmo immaginato un invito di tale livello. Abbiamo capito tutto quando, guardando la locandina, ci siamo trovati nell’elenco dei relatori. Evidentemente il progetto, che mira a ridurre i costi della raccolta dei rifiuti e a creare posti di lavoro, è piaciuto tanto da reputare necessaria la nostra presenza.

Auspichiamo che questo incontro possa diventare il trampolino di lancio per l’avvio della sperimentazione della piattaforma a Castel di Lama od in qualche altra città dalle caratteristiche urbanistiche simili. Aumentare la raccolta differenziata, calmierare i costi e soprattutto fare in modo che i benefici siano tutti per cittadini e non per le casse di società dalla composizione azionaria talvolta torbida, pensiamo che sia una necessità a cui nessun amministratore possa sottrarsi. “

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 105 volte, 1 oggi)