ASCOLI PICENO – In merito alla nostra inchiesta giornalistica sulle spese elettorali per i candidati consiglieri alla Regione Marche, di cui a questo articolo, iniziamo a pubblicare le informazioni che sono state inviate alla nostra redazione (ricordiamo la mail alla quale inoltrare le informazioni: info@rivieraoggi.it).

Invitiamo tutti i candidati a rispondere nel dettaglio (le informazioni sono copiate al termine dell’articolo.

Daniele Mariani, Uniti per le Marche: “Ho speso 501 euro di tipografia Fastedit che verranno liquidate dal Regionale. Per le affissioni non abbiamo fatto ricorso a quelle a pagamento prima del I Maggio, a spazi 6×3 o a “vele”, ma solo plance comunali. Poi ho speso 20 euro di colla per andare autonomamente ad attaccare i manifesti ed ho fatto un paio di pieni alla Golf“. Totale, benzina esclusa, 521 euro. Preghiamo Mariani, eventualmente, di comunicare ulteriori spese previste al 31 maggio, nel caso ci fossero.

Presto altre informazioni pervenute.

1. AMMONTARE DEL BUDGET DI SPESA TOTALE PREVISTO AL 31 MAGGIO

2. AMMONTARE DELLE FATTURE RICEVUTE AL 17 MAGGIO E, TRA QUESTE, QUELLE SALDATE E QUELLE ANCORA DA PAGARE

3. TIPOLOGIA DELLE SPESE E LORO DETTAGLIO: QUANTI MANIFESTI, QUANTI VOLANTINI, QUANTI “SANTINI”, QUANTI RINFRESCHI, QUANTE CAMPAGNE PUBBLICITARIE ON LINE E SUI SOCIAL E SULLA STAMPA

4. AMMONTARE DEGLI INTROITI: FONDI PERSONALI, FONDI DI PARTITO, CONTRIBUTI PRIVATI. DETTAGLIO DEI CONTRIBUTI PRIVATI, NOME E DONAZIONI

5. PROMESSA SOLENNE DI DOCUMENTARE TUTTE LE SPESE E GLI INTROITI DELLA CAMPAGNA ELETTORALE SUCCESSIVAMENTE ALL’ESITO DEL VOTO DEL 31 MAGGIO, INDIPENDENTEMENTE DALL’AVVENUTA ELEZIONE A CONSIGLIERE REGIONALE.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.005 volte, 1 oggi)