“Abbiamo chiesto al ministro Guidi che il governo si faccia garante di un accordo di programma che, con il coinvolgimento delle istituzioni locali e di tutti i soggetti interessati, possa favorire la reindustrializzazione del sito Prysmian di Ascoli Piceno”.

Lo hanno dichiarato Luigi Ulgiati, segretario nazionale dell’Ugl Chimici, ed Eliseo Fiorin, della segreteria nazionale dell’Ugl Chimici, al termine dell’incontro di oggi al Mise presieduto dal ministro dello Sviluppo economico.

“L’accordo di programma e il riconoscimento del territorio ascolano come area di crisi – spiegano i sindacalisti – è necessario a sostenere l’intesa che abbiamo siglato la scorsa settimana con l’azienda e in base alla quale i vertici del Gruppo si sono impegnati a favorire soluzioni industriali per il sito di Ascoli Piceno e il ricollocamento dei circa 120 dipendenti coinvolti”.

“Ci auguriamo dunque che nel prossimo incontro istituzionale al Mise, previsto per i primi di giugno, si possano fare passi avanti in questa direzione – concludono -, al fine di fornire ai lavoratori tutte le

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 119 volte, 1 oggi)