MONSAMPOLO DEL TRONTO – I carabinieri di Ascoli Piceno hanno eseguito dei provvedimenti di arresto emessi dal Gip nei confronti del comandante e del vice della stazione dei carabinieri di Monsampolo del Tronto.

A quanto riportato dall’Ansa, i due sono stati arrestati con l’accusa di concussione, abuso e omissione di atti d’ufficio. Avrebbero chiesto denaro a titolari di vari esercizi commerciali per chiudere un occhio su controlli di carattere amministrativo.

Per il comandante, da alcuni mesi in malattia, sono stati disposti gli arresti domiciliari. Il vice è stato condotto in carcere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.004 volte, 1 oggi)