OFFIDA – Protesta della federazione picena e dei militanti offidani di Rifondazione Comunista nei confronti del ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, in occasione della sua visita ad Offida mercoledì 27 maggio. Assieme a loro la candidata alle elezioni regionali per “Altre Marche – Sinistra Unita” Paula Amadio e l’europarlamentare Eleonora Forenza,

Rifondazione e Altre Marche contestano l’introduzione dell’Imu sui terreni agricoli, “una tassa antipopolare che sta letteralmente affamando centinaia di piccoli produttori agricoli della nostra provincia. Riteniamo infatti che il balzello non sia altro che l’ennesima tassa sul lavoro, come se chi si sobbarca quotidianamente la fatica dei campi e le incertezze del raccolto non paghino Iva e Irpef, essendo in aggiunta costretti a svendere i loro prodotti per non chiudere definitivamente i battenti”.

Si legge nella nota stampa: “Rifondazione Comunista e Altre Marche hanno però anche sostenuto le ragioni dei No Triv: la battaglia contro le trivellazioni è una battaglia contro un modello di sviluppo che deturpa i territori, crea inquinamento e svaluta ulteriormente le produzioni agricole locali. Riteniamo che il Governo debba finalmente investire in un grande piano sulle energie rinnovabili e stralciare la legge Sblocca Italia, che autorizza le trivellazioni e le estrazioni di idrocarburi. “Porterò queste battaglie in Consiglio Regionale se gli elettori mi accorderanno la loro fiducia” – ha detto Paula Amadio. “La politica – ha aggiunto – ha bisogno di rimettere al centro i beni comuni e il benessere della collettività, no quello delle multinazionali dell’energia”
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 273 volte, 1 oggi)