ASCOLI PICENO – Comunicato del Sindaco Castelli rispetto alle vicissitudini economiche della Start Spa.

In relazione alla situazione di debito e credito tra la Start SpA ed il Comune di Ascoli Piceno, si comunica che il Tribunale di Ascoli ha emesso, su istanza del comune di Ascoli Piceno, il decreto ingiuntivo numero 398/2015 (vedi allegato) con cui viene ingiunto all’amministrazione provinciale di Ascoli Piceno il pagamento di euro 1.461.290 relativo al mancato trasferimento al Comune del contributo regionale per il trasporto pubblico di provenienza regionale. Nel frattempo la Provincia ha versato nelle casse del comune la minor somma di euro 264 mila euro riducendo di pari importo il debito che, pertanto, allo stato attuale ammonta a circa 1,2 milioni di euro.

Si comunica altresì che il Comune ha richiesto alla Start Spa il pagamento di una somma di 900 mila euro circa per debiti pregressi maturati nei confronti dell’Arengo. Ciò per evidenziare la sostanziale estraneità del Comune di Ascoli Piceno rispetto alle vicissitudini economiche dell’azienda di trasporti e la reale dimensione dei
rapporti di dare ed avere tra i due soggetti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 314 volte, 1 oggi)