ASCOLI PICENO –  Sulle Regionali c’è anche il commento del primo cittadino di Ascoli, Guido Castelli.
In una nota il Sindaco parla di come “nelle Marche come altrove, il Centro Destra diventa competitivo solo quando si presenta unito; quando si trovano le ragioni dello “stare insieme” nessun risultato è precluso basti pensare alla vittoria di Toti in Liguria ed alla notevole performance del mio amico Claudio Ricci sindaco di Assisi.
Posto che l’alleanza Forza Italia – Marche 2020 è stata chiaramente bocciata dall’elettorato, nella mia qualità di sindaco di Ascoli Piceno, non posso non rilevare con soddisfazione che il consenso conseguito complessivamente dai Partiti del Centro Destra della nostra città risulta maggioritario rispetto alle forze del Centro Sinistra.
In particolare i risultati conseguiti dal Forza Italia (17%) e da Fratelli d’Italia (11%) – in chiara contro tendenza positiva rispetto al dato complessivo – rappresentavano la conferma del fatto che i riferimenti del Centro Destra della nostra città continuano ad essere saldi.
Questa mattina di buon ora mi sono complimentato con l’amico Piero Celani della splendido risultato raggiunto, che consentirà al nostro territorio di disporre di una sentinella particolarmente qualificata in quel di Ancona.
Ora tutti gli uomini di buona volontà del Centro Destra dovranno assumersi la responsabilità di aprire un cantiere finalizzato, ad Ascoli così come in Regione e in Italia, a creare uno spazio comune di confronto e di elaborazione politica per rilanciare la coalizione di Centro Destra ad ogni livello politico e istituzionale.”
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)