ASCOLI PICENO – “Con il nuovo orario ferroviario che prenderà avvio dal 15 giugno si potrebbe registrare un ridimensionamento delle corse ferroviarie lungo la tratta Ascoli-Ancona”.
Questo il commento del Sindaco Guido Castelli che, a margine di questa eventualità, ha formulato un appello al Presidente della Giunta Regionale  Luca Ceriscioli ed ai quattro consiglieri regionali appena eletti nel Piceno per salvaguardare l’integrità di un servizio particolarmente apprezzato dai lavoratori ascolani. “
Nel corso degli ultimi 18 mesi ed in particolare dopo l’elettrificazione della tratta Ascoli/Porto D’Ascoli, siamo riusciti – in collaborazione con Trenitalia e con la Regione” –  prosegue Castelli – “a migliorare significativamente il servizio ferroviario da e per Ancona.”
Ancora il sindaco: “l’effettuazione delle corse anche nei giorni domenicali e la dislocazione lungo la tratta dei convoglio di ultima generazione denominato “Jazz”, sono solo due dei risultati concreti che abbiamo conseguito per migliorare le potenzialità del trasporto pubblico locale su ferro nel nostro territorio. Non conosco esattamente le ragioni che avrebbero indotto Trenitalia ad operare il ventilato “taglio”; certo è che il contratto di servizio per il trasporto ferroviario locale è in capo alla regione e quindi confido nel fatto che i consiglieri regionali neo eletti possano sollecitare Ceriscioli affinchè venga scongiurato il ridimensionamento che dovrebbe interessare la corsa Ascoli Ancona delle ore 14.10. Mi appello a loro nell’interesse generale di difesa dei servizi e, quindi, dei diritti dei cittadini ascolani.”
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 253 volte, 1 oggi)